NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Logo San Camillo

Logo Regione Lazio

Cartelle cliniche e certificati

RICHIESTA DOCUMENTAZIONE CLINICA E CERTIFICATI 
RICHIESTA
  • DOCUMENTAZIONE CLINICA: 
la richiesta della fotocopia della documentazione clinica prodotta dall’Azienda San Camillo-Forlanini può avvenire secondo due modalità:
DIRETTA: recandosi presso l'Archivio Clinico e compilando l'apposito modulo. 
L’Archivio è ubicato presso l'ospedale Forlanini, settore S, piano Terra (NB: ingresso da P.za Carlo Forlanini, 1), ed osserva il seguente orario: dal lunedì al venerdì  9,00-12,00, Martedì e Giovedì anche dalle 14,30 alle 16,30.
NOTA BENE: a far data dal 1 dicembre 2020, l'Archivio Clinico Aziendale opererà come front-office utenza, secondo il seguente orario settimanale: lunedì - mercoledì - venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

I numeri telefonici dell'archivio clinico aziendale sono: 06/58703555
 
La richiesta può essere effettuata dal titolare del documento clinico o anche da persona delegata munita del documento di identità proprio e di quello dell'intestatario, in originale e fotocopia. 
Il pagamento del costo del documento richiesto verrà effettuato direttamente alle casse aziendali (vedi capitolo “COSTI” sotto riportato).
E-MAIL: inviando all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. l'apposito modulo di richiesta compilato in ogni sua parte e allegando:  
- la fotocopia, chiara e leggibile, del documento d’identità del/della paziente;                         
- la ricevuta del versamento, di importo pari al costo del documento richiesto (vedi capitolo “COSTI” sotto riportato) effettuato tramite bonifico al codice IBAN IT80L0832703232000000002000 -Banca di Credito Cooperativo di Roma, intestato a "Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini", riportando nella causale “Richiesta cartella clinica (o ambulatoriale o di pronto soccorso) del sig./a Cognome e Nome”. 
INFORMAZIONI  IMPORTANTI
- la copia della cartella clinica è un atto che può avere un percorso di rilascio più o meno lungo a seconda delle situazioni di ricovero ovvero, a seguito di esami in itinere, dimissioni protette e/o altre particolarità ostative che possono rallentarne la chiusura da parte della UO di degenza. E' fondamentale quindi che l'utente si accerti prima di effettuare la richiesta, che il Reparto abbia effettivamente concluso l'iter clinico-diagnostico e abbia trasmesso la cartella all'Archivio Clinico Aziendale;
- I tempi per l’accesso agli atti è di 30 giorni ma potrebbero essere più ampi, in quanto l’iter clinico potrebbe essere non ultimato. Si rammenta che per i ricoveri in dimissione protetta (codice 5, etc), le cartelle cliniche hanno un tempo di chiusura più ampio (circa 30 gg al reparto), per cui si invita a formalizzare la richiesta, dopo l’avvenuta chiusura da parte dell’Unità Operativa di ricovero;  
- la richiesta sarà accolta solo nel caso i requisiti siano completi, ovvero, modulo di richiesta completo in ogni sua parte, bonifico bancario e documenti di riconoscimento dell’assistito e/o del delegato alla richiesta;
- le richieste formulate senza l'utilizzo della sopra citata modulistica, carenti di informazioni fondamentali per la lavorazione della pratica o in assenza del pagamento del contributo dovuto, saranno considerate nulle e, quindi, NON accolte;
- per ricoveri avvenuti contemporaneamente ad un accesso in Pronto Soccorso, basterà richiedere la sola copia della cartella clinica in quanto il PS è accluso alla cartella clinica di degenza; 
- per quanto concerne le prestazioni in Day Hospital, s’invita il cittadino a verificare presso la UO che il Day Hospital sia stato chiuso informaticamente altrimenti la richiesta non verrà accolta anche in presenza di bonifico bancario effettuato che, comunque, verrà rimborsato;
- per richiedere la documentazione clinica ante 1998, è indispensabile fornire le seguenti coordinate: 
1. presidio ospedaliero/reparto di ricovero
2. data di entrata ed uscita del ricovero.  
Dette informazioni sono “conditio si ne qua non” al fine di effettuare la ricerca proficua, senza le quali risulterà impossibile dare riscontro all’accesso all’atto Le informazioni sono una condizione indispensabile e l’onere della prova dell’avvenuto ricovero è di stretta pertinenza dell’utente;
- in caso di richiesta via email entro 7 giorni verrà inviata apposita risposta di accoglimento all’indirizzo mail del richiedente che conterrà il numero di protocollo e la data prevista consegna, demandando al cittadino la verifica dei dati inseriti. 
- In caso non si ricevano comunicazioni da parte dell’Azienda, l’utente è invitato a contattare l’Archivio Clinico per informazioni su eventuali anomalie (crash informatico, richiesta incompleta, etc) che possono non aver dato seguito all’accoglimento e quindi al feedback.    
- E’ utile precisare che anche in presenza di eventuale bonifico eseguito, la pratica potrebbe essere non eseguita per i motivi sopra esposti , in quanto l’Archivio Clinico prende conoscenza della volontà di richiedere un documento clinico, solo al momento dell’arrivo di una mail;
- le cartelle ambulatoriali hanno una conservazione limitata, per cui se si dovesse richiedere un atto antecedente i cinque anni dalla data della richiesta, potrebbe essere non disponibile; 
- le richieste di atti considerati super sensibili (es. Lg.194/78), possono essere effettuate solo ed esclusivamente dal paziente. 
- Si fa rilevare che se si effettua una richiesta per via indiretta (mail), l’Archivio Clinico procederà ad effettuare verifica circostanziata telefonica al facente richiesta, al fine di confutare la certezza del richiedente. E’ pertanto fondamentale la trascrizione sul modulo di uno o più numeri di telefono per contatto diretto, pena la non accettazione della richiesta di accesso agli atti;
- Spedizione: l’Archivio procede ad un servizio a richiesta del cittadino, d’invio degli atti tramite Poste Italiane, con spese a carico del destinatario da corrispondere all’atto della consegna. In caso si desideri optare per questa scelta, è indispensabile per quanto concerne i minori che venga allegata una autocertificazione di patria podestà da parte dei genitori, mentre per i pazienti deceduti, necessita la trasmissione di un atto che comprovi il grado di erede (atto notorio/successione/ecc) o una autocertificazione. Si prega di fare attenzione all’atto della compilazione del modulo,sia per quanto riguarda la trascrizione (in stampatello), sia in quanto, una volta specificata la volontà della spedizione, quest’ultima non potrà essere modificata informaticamente.
-
  • IL CERTIFICATO DI DEGENZA POST DIMISSIONE viene rilasciato a vista 
  • IL CERTIFICATO DI DEGENZA PER COLORO CHE SONO ANCORA RICOVERATI, viene rilasciato dall'Unità Operativa e, pertanto, deve essere richiesto al Coordinatore infermieristico (Capo Sala)
o COSTI
- Cartelle cliniche: € 15,00;
- Cartella ambulatoriale: € 5,00
- Cartella di Pronto Soccorso: € 7,00
- Certificazioni di degenza post dimissione: € 2,00
- Certificato di degenza: gratuito
o RILASCIO
Il ritiro della documentazione può avvenire con le seguenti modalità:
1) Direttamente dal paziente munito del modulo di richiesta e un proprio documento di riconoscimento (valido)
2) Da altra persona (delegata) munita di copia dei documenti di riconoscimento del paziente e del delegato;
3) Nel caso che il paziente risulti deceduto, l’atto potrà essere ritirato solo da un erede di I° grado dimostrabile in atti (atto notorio, ecc.)
4) Per i minori il ritiro può essere effettuato solo dai genitori, anche disgiuntamente con autocertificazione di patria podestà o al tutore (Procedura di accesso agli Atti Amministrativi Azienda Ospedaliera, art. 13). 
INFORMAZIONI  IMPORTANTI
- Il documento clinico è in sola forma cartacea e non contiene documentazione per immagini;
- il documento richiesto, verrà scansionato e fotocopiato sulla base di quanto trasmesso dalle UU.OO. medico chirurgiche, sia sotto l'aspetto del suo ordine (cronologia, etc.) sia sotto l'aspetto dei dati contenuti in esso (esami, diarie, referti, etc.); 
- la documentazione clinica, una volta riprodotta, è disponibile per il ritiro per un anno dalla data della richiesta dopo di che verrà distrutta senza diritto di rimborso;
- la documentazione presente all’interno della cartella clinica, così come quella presente nei fascicoli ambulatoriali e di pronto soccorso, è quella presente al momento della richiesta e, pertanto, potrebbe subire integrazioni;
- nel caso in cui dai Reparti venisse trasmesso altro materiale giunto in seguito da laboratori e/o altre strutture, la cartella potrebbe essere integrata di documenti post rilascio e questo in considerazione che alcuni esami hanno colture diverse e quindi tempi più o meno lunghi per essere esigibili; 
- la documentazione ambulatoriale richiesta potrebbe essere non reperibile in quanto l’Azienda non è tenuta alla suo mantenimento illimitato (vedi Prontuario di scarto aziendale);
- la documentazione riprodotta può essere spedita.  Le richieste di atti relativi a minori, persone decedute e L.194/78 potranno essere richiesti in spedizione ma la Direzione le valuterà caso per caso.
- Solo in caso di richieste telematiche, quando la copia della cartella clinica sarà pronta, se possibile, il cittadino verrà avvisato mediante una mail o un contatto telefonico, l'utente potrà comunque telefonare per avere delucidazioni in merito alla sua pratica al numero 06/58703367; 
- In caso di persone decedute, per motivi di medicina legale, la documentazione potrebbe subire notevoli ritardi in quanto l’Azienda procede a controlli del percorso clinico del paziente;
- in caso si presuma prima della dimissione che alcuni dati amministrativi siano stati trascritti erroneamente (nome, cognome, data di nascita, etc.), l’utente dovrà recarsi immediatamente presso l’Ufficio GIPSE per la modifica dei dati, al fine di ottenere il documento clinico in maniera corretta;
- la documentazione personale effettuata prima dell’accesso al ricovero e consegnata alla UO di degenza deve essere richiesta direttamente al medesimo Reparto per la sua riconsegna;
- i documenti sanitari non sono trasmissibili telematicamente
- s'invita a prestare attenzione al momento della compilazione del modulo per la trasmissione telematica, scrivendo possibilmente in stampatello e inviando i file in formato pdf. Si richiede di fare  attenzione a specificare la spedizione, in quanto una volta processata la richiesta non è possibile modificarne informaticamente il percorso finale. 
o TEMPI DI CONSEGNA
Salvo le documentazioni in codice protetto o altre particolarità ostative che ne determinano il non accesso o la difficile ricerca, la documentazione richiesta verrà rilasciata entro:
- 30 giorni lavorativi (cartella clinica)
- 15 giorni lavorativi (cartella ambulatoriale e di pronto soccorso)
- a vista (certificato di degenza post dimissione)

RICHIESTA DOCUMENTAZIONE PER IMMAGINI

  • COPIE DI ESAMI RADIOLOGICI SU CD

    Il cittadino dovrà:
     
  • RICHIESTA
  1. recarsi presso l'Archivio Radiologico (ubicato presso l'ospedale S. Camillo, Padiglione Busi, piano Terra, lato dx) aperto nei seguenti orari:                                                                            
    • dal Lunedì al Sabato 8,00-12,30;                                                                                             
    • Lunedì-Mercoledì-Venerdì  anche 14,00-18,00;  successivamente
  2. recarsi, con la modulistica compilata, al CUP San Camillo, stanza 3 (Padiglione Busi,    piano 1, ingresso fronte pad. Lancisi) per il pagamento degli oneri dovuti, nei seguenti orari:
    • dal Lunedì al Venerdì 8,30-12,30; 
    • Mercoledì e Venerdì anche 14,00-17,00                                                                                          
                                                                                                         
  • RILASCIO

    Il cittadino potrà ritirare la copia della propria documentazione presso l'Archivio Radiologico in tempo reale presentando la ricevuta dell’avvenuto pagamento.

     
  • REFERTI ED IMMAGINI DI MEDICINA NUCLEARE (SCINTIGRAFIE)

* Esami effettuati DOPO Luglio 2014: sono reperibili presso l'Archivio Radiologico Aziendale (vedi la procedura indicata per le copie di radiogrammi su pellicola o CD)

* Esami effettuati PRIMA di Luglio 2014: i referti sono stampati in COPIA UNICA e pertanto

  • per gli esami effettuati ambulatoriamente:  la copia è in possesso del paziente e quindi non è possibile ottenere ulteriore copia
  • per gli esami eseguiti i regime di ricovero: e necessario richiedere la copia della cartella clinica della quale fanno parte integrante.

Teleconsulto referti

È possibile consultare il referto del proprio esame radiologico anche on line attraverso un codice PIN e Password di accesso da richiede all’Accettazione Radiologica prima di eseguire l’esame. Il Referto Online potrà essere scaricato, seguendo le istruzioni descritte nel box Teleconsulto referti presente sul sito aziendale www.scamilloforlanini.rm.it, entro e non oltre 30 giorni dalla data indicata sul modulo ritiro referti. Il Referto Online, firmato digitalmente, sostituisce a tutti gli effetti quello cartaceo che è, comunque, disponibile su richiesta. Il servizio è gratuito e disponibile 24 ore su 24 (NB: il servizio è temporaneamente sospeso).

ATTESTAZIONE E DICHIARAZIONE DI NASCITA

 ATTESTAZIONE  DI NASCITA 


L’attestazione di nascita è rilasciata dall'ostetrica che ha assistito il parto.

Tale documento è necessario per poter fare la dichiarazione di nascita indispensabile, per disposizione del Tribunale dei Minori di Roma, ai fini della dimissione del neonato.

In base all'art. 30 del DPR 396/2000, è possibile effettuare la dichiarazione di nascita entro tre giorni dalla nascita del bambino in ospedale  o entro dieci giorni presso l'Anagrafe Centrale (soltanto nei casi in cui il neonato non possa essere dimesso entro 3 gg dalla nascita).

DICHIARAZIONE DI NASCITA

  • DOCUMENTI DA PORTARE

•  originale + 2 copie dell'Attestazione  di nascita rilasciata dall'ostetrica che ha assistito il parto;

 inoltre

 •  per le coppie coniugate: originale + 2 copie fronte/retro di un documento di riconoscimento in corso di validità del genitore che si reca ad effettuare la registrazione di nascita;

•  per le coppie NON coniugate o che NON abbiano effettuato il pre-riconoscimento: originale + 2 copie fronte/retro dei genitori, che dovranno essere entrambi presenti.

 NB: In caso di separazione o di divorzio va dichiarata, sotto la propria responsabilità, la data di emissione della sentenza.

 DOVE RECARSI

•  Ospedale: Padiglione Sala, piano terra, (lun/ven 7,30-13,00)

•  Anagrafe Centrale: via Petroselli 50. Consultare il portale del Comune di  Roma per giorni e orari.

•  Comune di Residenza oppure Anagrafe Centrale per i residenti fuori dal comune di Roma per velocizzare l'iscrizione anagrafica.

 CONSIGLI UTILI

Effettuare il pre-riconoscimento è sempre consigliato alle coppie non sposate. Una volta in possesso di questo documento uno solo dei due genitori, dopo il parto, potrà recarsi negli uffici per la registrazione anagrafica.

Il pre-riconoscimento può essere richiesto in qualsiasi settimana della gravidanza.

I futuri genitori dovranno recarsi insieme all'Anagrafe Centrale (non è necessario prendere l’appuntamento), muniti di certificato del medico che attesti lo stato di gravidanza e dei documenti di identità in corso di validità.

Accedi