La Chirurgia videolaparoscopica è una rivoluzione tecnica che rende sorpassati i classici interventi ; essa viene eseguita solo in centri specializzati e rende inutili le lunghe incisioni finora impiegate in chirurgia.

La tecnica laparoscopica (dal greco laparos=addome e scopeo=guardo)è stata introdotta negli anni 70 per impiego ginecologico ma dal 1985 , quando fu eseguita per la prima volta una colecistectomia laparoscopica si è andata diffondendo , anche per la continua richiesta dei pazienti, ed il numero degli interventi condotti con questa metodica si è enormemente allargato. Oggi , infatti, negli Stati Uniti il 95% delle colecistectomie viene eseguita per via laparoscopica

E’ detta anche chirurgia miniinvasiva , o band-aid surgery (chirurgia dei cerottini,) od ancora key-hole surgery (chirurgia del buco della serratura).

Infatti con questa tecnica la visione del contenuto dell'addome é ottenuta con una telecamera e l’intervento è eseguito con l’ausilio di strumenti miniaturizzati di precisione, introdotti attraverso incisioni di pochi millimetri. L’immagine viene quindi riportata in un monitor dove appare ingrandita fino a 20volte . L’uso di strumenti di piccole dimensioni associata all’ingrandimento della visione, fanno sì che il trauma sui tessuti sia molto ridotto rispetto alla chirurgia tradizionale. Il vantaggio è enorme, in quanto il dolore postoperatorio è minimo, il paziente può alzarsi e bere il giorno dell'intervento, mangiare il giorno dopo e può essere a casa entro 2 giorni per la maggioranza delle procedure. Inoltre da un punto di vista estetico il risultato è molto buono, in quanto non vi sono lunghe cicatrici.


Il ridotto trauma sull'organismo determina una minore attivazione di quelle sostanze, dette mediatori dell'infiammazione, che vengono liberate normalmente in corso di interventi chirurgici; il basso livello di queste sostanze riduce il malessere ed il senso di spossatezza che segue ad un intervento chirurgico e permette all'organismo di mettere in atto quei meccanismi di autoguarigione che gli sono propri.


Aspetto del campo operatorio a fine intervento. La vasta cicatrice è sostituita da 4 piccole incisioni
news - laparoscopia in chirurgia vascolare

AREA REGISTRATI

login

per richiedere la registrazione clicca qui